Ott 10

Covid-19: contagi in costante aumento e il lungimirante Solinas apre stadi e palazzetti.

In Sardegna la curva dei contagi non accenna minimamente a scendere. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 124 nuovi casi (5 a Oristano e 22 in provincia).

Dei 124 nuovicasi, 96 sono stati  rilevati attraverso attività di screening e 28 da sospetto diagnostico. Resta invariato il numero delle vittime, 161 in tutto.

Mentre l’inadeguato presidente della Regione sardoleghista, Christian Solinas, si ostina nelle ormai consuete e catastrofiche fughe in avanti con le sue strampalate ordinanze, i contagi continuano a crescere anche in zone mai toccate prima nell’Isola dal Covid-19.

Ma anzichè preoccuparsi di questo pericoloso incremento e chiudere a doppia mandata i posti dove la concentrazione di persone è maggiore, Solinas ha un’altra delle sue proverbiali genialate e decide di aprire gli stadi all’aperto fino ad un massimo di 1.000 spettatori e 700 nei palazzetti al chiuso. Veramente da far cadere le braccia, e non solo.

Steso un velo pietoso su uno dei peggiori presidenti che la Regione abbia mai avuto (è vero, lo avevamo detto anche per Pigliaru, pensando che la Sardegna avesse toccato il fondo ma, evidentemente, al peggio non c’è mai fine. ndr), ricordiamo che ad oggi sono 4.866 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati dall’inizio dell’emergenza nell’Isola.

In totale sono stati eseguiti 210.707 tamponi, con un incremento di 1.619 test rispetto all’ultimo aggiornamento. Sono invece 140 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+7 rispetto al dato di ieri), mentre 25 (+2) sono i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.506. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 2.011 (+22) pazienti guariti, più altri 23 guariti clinicamente.

A Oristano, come detto, ci sono 5 nuovi positivi, tutti in isolamento domiciliare, e un guarito. Per effetto di questo aggiornamento i casi positivi accertati in città dall’inizio di settembre salgono a 71. I pazienti guariti sono 26, mentre i soggetti ancora in cura sono 45. I pazienti ricoverati in ospedale sono 6, di cui 3 per Covid-19 e 3 per altre patologie.

Sul territorio, dei 4.866 casi positivi complessivamente accertati nell’Isola, 763 (+19) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 577 (+54) nel Sud Sardegna, 390 (+22) in provincia di Oristano, 703 a Nuoro, 2.433 (+29) a Sassari.

Nel corso della settimana, i Carabinieri della Compagnia di Oristano hanno verificato il rispetto delle norme anti Covid da parte dei cittadini e degli esercenti. I controlli sono stati effettuati soprattutto nei luoghi di maggiore concentrazione e di aggregazione sociale. I numeri complessivi hanno evidenziato come la stragrande maggioranza dei cittadini abbia ben chiari i comportamenti da adottare. Infatti, su 1800 persone controllate ne sono state sanzionate appena 13, mentre per quanto riguarda gli esercenti (le verifiche sono state effettuate grazie al contributo del Nas di Cagliari) non c’è stata nessuna contravvenzione per i 91 esercizi passati al setaccio. I controlli, che secondo i Carabinieri sono molto apprezzati dai cittadini che contribuiscono attivamente attraverso varie segnalazioni, proseguiranno anche nelle prossime settimane.

Lascia un commento

Your email address will not be published.