\\ Home Page : Articolo
gen21ven
Il ministro Maroni il 2 febbraio ad Oristano.
Di pig (del 21/01/2011 @ 00:00:30, in cronaca, linkato 1029 volte)
Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, sarà ad Oristano il prossimo 2 febbraio, per un incontro con gli amministratori della Sardegna. L’incontro è stato convocato per le 10.30, al Teatro Garau. La visita era stata sollecitata dall'Anci regionale, preoccupata dalla nuova escalation di attentati ad amministratori locali nell'isola: ben otto dall'inizio dell'anno. "E' assolutamente necessario un intervento urgente da parte delle istituzioni -  aveva dichiarato, nei giorni scorsi, il presidente dell'Anci Sardegna, Tore Cerchi, durante l'affollata assemblea dei sindaci,riunitasi lo scorso 11 gennaio, a Siamaggiore, dopo l'attentato incendiario all'auto del sindaco, Giuseppino Piras -. Il ministro Maroni deve incontrare quanto prima i comuni e dovrà dare risposte concrete per contrastare e reprimere con durezza il fenomeno".  Nei prossimi giorni l'Anci si raccorderà con la Regione in vista dell'appuntamento e trasmetterà, preventivamente, al ministro le proprie proposte "…per rendere più produttivo l'incontro", cui parteciperà anche il presidente nazionale dell’Anci, Sergio Chiamparino. L'ultima visita del ministro dell'Interno in Sardegna risale al 4 ottobre scorso, poco dopo l'attentato al sindaco di Ottana, Giampaolo Marras, che aveva dato le dimissioni, poi ritirate, a seguito dell'arresto dei presunti responsabili dell'atto di violenza nei suoi confronti.

La condanna a un anno di reclusione per l'ex presidente della Regione, Renato Soru, è stata chiesta dal Pm, Daniele Caria, nel processo per il cosiddetto "caso Saatchi", che vede imputato Soru per abuso d'ufficio e turbativa d'asta relativa al bando della pubblicità istituzionale. Al termine della requisitoria Caria ha anche chiesto una pena di otto mesi ciascuno per il rappresentante della Saatchi, Fabrizio Caprara, e per i fratelli Marco e Sergio Benoni del Consorzio Sardinia Media Factory, accusati (in quanto vicini all'allora capo dell'esecutivo regionale) di essere i beneficiari, con l'affidamento in subappalto di alcuni progetti, di una gara manipolata. La prossima udienza, con le arringhe dei difensori Giuseppe Macciotta e Carlo Federico Grosso, è stata fissata per il 4 febbraio, mentre la sentenza è prevista l'11 marzo. L'inchiesta che vede imputato Soru riguarda, come detto, la gara per la pubblicità istituzionale della Regione, da 56 milioni di euro in tre anni, bandita nell'agosto 2006 e annullata nel gennaio 2007 dalla Regione in sede di autotutela. Secondo il Pubblico ministero, la Saatchi & Saatchi si era inizialmente aggiudicata la contestata gara anche per le pressioni esercitate dall'allora presidente della Regione, Renato Soru

Altre notizie:

Don Giovanni Usai, il fondatore della comunità “Il Samaritano” di Arborea, accusato di violenza sessuale e favoreggiamento della prostituzione, rimarrà agli arresti domiciliari. Il Tribunale del riesame di Oristano ha, infatti, confermato il provvedimento cautelare, respingendo le istanze degli avvocati della difesa, Francesco Pilloni ed Anna Maria Uras, che avevano chiesto la revoca del provvedimento. Don Usai è agli arresti domiciliari dallo scorso 28 dicembre, ospitato nella comunità religiosa dei Cappuccini di Oristano.

Ormai non passa giorno senza che un'auto non venga incendiata in provincia di Oristano. Una media davvero preoccupante quella registrata dall'inizio della settimana. Questa notte l'ennesimo episodio si è verificato a Santa Giusta, dove è stata data alle fiamme un'utilitaria di un impiegato, parcheggiata nella strada principale del paese, la via Giovanni XXIII. Il piromane, o i piromani, hanno appiccato il fuoco nel cofano e in parte dell'abitacolo. Le fiamme sono state spente in tempo, anche se i danni all'autovettura sono ingenti. In precedenza si erano registrati analoghi episodi a Tresnuraghes e Santu Lussurgiu.

Arriva la proroga per l'attività venatoria, che si protrarrà per alcune giornate di febbraio. Un provvedimento di deroga che soddisfa le aspettative del mondo venatorio sardo, anche grazie alle istanze sostenute, per l’Oristanese, dall'assessore provinciale all'Ambiente, Emanuele Cera.  L’assessore, nei giorni scorsi, ha inviato al presidente della giunta regionale, all'assessore regionale all'ambiente, al presidente del consiglio regionale ed a tutti i capi gruppi consiliari una serie di proposte operative, finalizzate alla concessione dell'autorizzazione ad esercitare l'attività venatoria, in deroga, nel mese di febbraio. “L'approvazione della legge regionale che inserisce nel nostro ordinamento l'autorizzazione alla deroga - ha detto Cera - è il giusto riconoscimento alle richiese dei cacciatori sardi che da anni hanno subito pesanti limitazioni. Il proseguo dell'iter dovrebbe avvenire considerando la possibilità di autorizzare la stessa per l'abbattimento controllato delle specie migratorie presenti nel nostro territorio regionale, tenuto conto del numero dei cacciatori censiti in Sardegna, e limitando il prelievo così da non incidere in modo rilevante sul numero totale dei capi presenti, e quindi, nel contempo, di salvaguardarne le specie”.

 Un’interrogazione urgente sui locali delle scuole elementari di Silì è stata presentata dal consigliere comunale Efisio Sanna (Pd):  “Premesso che  da alcuni mesi  i locali delle  scuole Elementari della frazione di Sili  risultano inoccupati; che trattasi di uno spazio fisico  di grande interesse   e sufficiente ampio  per poter  essere  destinato allo svolgimento di  numerose attività; atteso che  alcune associazioni presenti in Sili , la stessa circoscrizione e la parrocchia, già da tempo,  hanno  in qualche maniera mostrato interesse per  l’affidamento  di alcuni spazi ove svolgere attività, culturali, ricreative, religiose e  di carattere sociale in generale; verificato che  risulta alquanto apprezzabile il movimentismo in termini  di associazionismo culturale  e ricreativo  che si sta registrando presso la frazione di Sili; considerato che alla luce delle attuali normative  statali  i consigli circoscrizionali dovrebbero essere aboliti , assume maggiore  valenza  la valorizzazione  del carattere identitario della frazione di Sili   e,   alla pari, delle frazioni tutte ; vista   anche  la necessità  di destinare  opportuni spazi  alle attività che investono prevalentemente l’universo giovanile. Tutto ciò premesso si interroga il Sindaco al fine di conoscere:  quale  futuro attende  i locali delle scuole Elementari di Sili;  se mai l’esecutivo abbia  affrontato il tema  di un diverso  dell’utilizzo dei locali; che  risposte  si intende dare alle istanze provenienti dal mondo  dell’associazionismo Siliese   circa la concessione in uso dei locali in questione”.

Il consiglio comunale di Oristano è stato convocato per  giovedì 27 gennaio 2011  e martedì 1 febbraio, alle 18,per la discussione del seguente ordine del giorno: 1) Interpellanza urgente di Mauro Solinas sulla “Gestione dell’Ostello della Gioventù, e relative lamentele.  2) Interrogazione urgente di Giuseppe Puddu sul “Degrado di viale Indipendenza”. 3) Mozione urgente del Pd sulla “Verifica di coerenza del  Puc  con convocazione del consiglio comunale”.

A 150 anni dall'inondazione del Tirso ad Oristano, la comunità parrocchiale di San Sebastiano ha organizzato una serie di manifestazioni di carattere religioso e civile. Il programma si articola in tre giornate, da venerdì 21 a domenica 23 gennaio. Venerdì 21, alle 18, santa messa, e alle 18.30 veglia di preghiera; sabato 22 , alle 18, la messa e, alle 19, fiaccolata; domenica 23 gennaio alle 8 e alle 10 messa, alle 11 omaggio floreale delle famiglie oristanesi alla Madonna, e alle 17  rievocazione storica della grande inondazione, a cura di Piero Ortu (rapporto tra Oristano e Tirso nella storia), e Mauro Solinas (memoria e cronaca della grande alluvione del 1860). Con la partecipazione del Coro Maurizio Carta.

 

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
# 1
SAATCHI AMARI PER SORU
Di  Anonimo  (inviato il 21/01/2011 @ 15:41:15)
# 2
porello
Di  io  (inviato il 22/01/2011 @ 15:44:00)
# 3
ma maroni viene per la candelora?
Di  melanzana  (inviato il 23/01/2011 @ 18:53:27)
# 4
spero non faccia la ca***ta di atterrare a Elmas dato che qui c'è il Campanelli aperto al traffico...
Di  forza centro sardegna  (inviato il 24/01/2011 @ 08:12:21)
Testo (max 1000 caratteri)
Nome
Inserisci il numero che vedi

Ricarica


e-Mail / Link


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

< ottobre 2014 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
13
15
19
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

NOTIZIE DALL'ITALIA

Cgil, Camusso scrive a iscritti: "facciamo sentire la nostra voce". Attese oltre 120mila persone

Atletica, Pistorius condannato a 5 anni di prigione

Mosca, incidente aereo: muore Christophe De Margerie

Legge di Stabilità, il testo arriva al Colle. "Attento esame" del Quirinale

Slitta al 10 del mese il pagamento delle pensioni

Fisco, scoperta evasione miliardaria: perquisizioni in tutta Italia, 62 indagati

Sequestrate 2 tonn. falso formaggio dop

Andrea Romano, esco da Sc,aderirò a Pd

Giovedì incontro Governo-Regioni

Siria, donna lapidata da padre e Isis

L. stabilità: Colle, attento esame

Il Real a Liverpool senza Bale e Ramos

News di Topnews - ANSA.it Fecondazione eterologa, cade il divieto

Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

Papa: tacciano le armi in Siria

Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

Immigrazione: Alfano,un morto su barcone


DIZIONARI ON LINE
cerca:  

Articoli
cronaca (680)
cultura (17)
Musica e spettacolo (8)
Politica (1113)
posta dei lettori (8)
salute (13)
sport (30)
strettamente personale (38)

Catalogati per mese

Articoli piu letti
Gli interventi più cliccati
Ultimi_commenti
Il Bugiardo di Firen...
21/10/2014 @ 08:12:35
Di Mariano
Nel Pd se non sei al...
21/10/2014 @ 07:56:29
Di Gino
vai matteo, non ti c...
21/10/2014 @ 07:45:55
Di deluso



21/10/2014 @ 15.29.55
script eseguito in 718 ms